ottimizzazione seo google

Ottimizzazione Seo, quando la SEO da sola non basta


Ottimizzazione Seo, quando la SEO da sola non basta

Ottimizzazione SEO, posizionamento e Content Marketing un binomio indissolubile

Desideri imparare le basi per un’efficace ottimizzazione SEO per le tue pagine web. Ma sei spaventato da questo nuovo mondo ? Leggi questa semplice guida gratuita. Inoltre, ti consiglio anche di leggere un’altra mia guida primi su Google La guida è pensata proprio per i neofiti che stanno facendo i primi passi nel web. Il buon piazzamento di un contenuto non si fonda soltanto sulle tecniche SEO ma una componente fondamentale la fanno i contenuti. Come essere primi su Google è la meta di ogni persona che sfrutta il web per promuovere se stesso o i prodotti della propria azienda. Non ci sono formule magiche o pozioni di nessun tipo. Per arrivare nella prima pagina e nelle prime posizioni ci vuole molto impegno, studio e sperimentazione. Iniziamo a parlare di cosa sia la SEO. SEO è l’acronimo di Search Engine Optmization tradotto dall’inglese ottimizzazione per i motori di ricerca. Di cosa si occupa la SEO ?La SEO sono un insieme di tecniche che hanno l’obbiettivo di far aumentare la visibilità di un sito web migliorando la sua posizione organica all’interno della SERP. Il numero delle strategie sono molte. E tutte ricoprono importanti funzioni all’interno di un sito web:

  • Struttura del sito
  • Codice HTML
  • Contenuti testuali
  • Gestione dei link in entrata.

Cosa si intende per gestione dei link ?Sono i link in entrata ed uscita del sito web. I link in entrata sono i link provenienti da altri siti web verso un altro sito, chiamati anche inbound link o anche backlink. I link in uscita sono i link di un sito web che puntano ad altre piattaforme web.

La ricerca pertinente

Dato che Google è il motore di ricerca più usato nel mondo le attività SEO comprendono lo studio dell’algoritmo di GoogleOgni volta che viene fatto una ricerca (query), l’utente si aspetta di trovare nei primi risultati, quelli più pertinenti al soddisfacimento del suo bisogno.Facciamo un esempio pratico con questa ricerca:”ristorante giapponese >Poggibonsi”. Nel risultato della ricerca ci aspettiamo di trovare tutti quei risultati che trattano di ristoranti giapponesi. Ma io mi sono spinto ancora oltre con la ricerca. Ho eseguito una ricerca SEO locale inserendo una città Toscana nella provincia di Siena>. Come hai letto dall’esempio la ricerca chiede cose bene precise al motore di ricerca. Infatti, fare attività di SEO è scrivere contenuti utili e pertinenti alla ricerca dell’utente.

I link sono le strade del web

Possiamo definire i link come le strade del web. Infatti, sono dei percorsi che ci permettono di spostarsi da un sito all’altro. Un sito che possiede molti link che rimandano a lui è un sito con molto traffico e ritenuto importante da Google. Invece, il sito che ha link da un altro sito si deve occupare dello stesso argomento o perlomeno deve trattare di argomenti simili. Di fatto, fare SEO significa anche essere in grado di ottenere molti link di buona qualità e rilevanti. Nell’articolo sito web gratis abbiamo analizzato venticinque tecniche SEO. Queste tecniche hanno lo scopo di migliorare l’ ottimizzazione dei contenuti del sito web. Stiamo effettuando la cosiddetta SEO On Page.

Posizionare un sito con il Content Marketing

tabella periodica content marketing

Per giungere ad una buon posizionamento è necessario del tempo. Nessuno diventa bravo in una disciplina se non ci si allena. Prima di tutto smetti di domandarti come diventare primo su Google. Smetti anche, di fissare il contatore dell numero delle visite o le pagine indicizzate del sito. Il primo passo da fare è domandarsi se il tuo sito web aiuta a risolvere i problemi di una certa nicchia di mercato. Lo so che ti saresti aspettato le tecniche Seo da subito. Ma se vuoi vederle subito scorri l’articolo. Per il momento è meglio accantonarle per dare spazio allo scrivere per il web. Naturalmente sto parlando della tecnica del Content Marketing. Per maggiori informazioni sul Content Marketing leggi l’articolo Content Strategy Se non si è in grado di creare un contenuto di valore, cioè che risolve i problemi dell’utenza nessuna tecnica SEO o strumenti SEO ti saranno d’aiuto. Mettiamola cosi, almeno per come la vedo io, il contenuto è il motore di un auto di una pagina web mentre le tecniche SEO sono la carrozzeria di quell’auto. Scopo di questo articolo è fondere le regole SEO con il Content Marketing. Riassumendo il tutto: non esiste nessuna tecnica SEO che abbia efficacia senza la costruzione di un contenuto di qualità. Oggi, inserire parole chiave a caso e in qualsiasi punto del documento non ha più efficacia. Chi ti propone questa situazione per arrivare primi su Google e meglio che scegli un’altra soluzione più efficace. Invece, usa la tavola del Content Marketing. La tavola del Content Marketing deve essere usata a priori prima dello sviluppo di contenuto. Il contenuto può avere varie forme: articoli, ebook, video, audio file, infografiche. L’importante è che questi contenuti risolvano un problema dell’utente. Come si dice in gergo tecnico, devono offrire del valore aggiunto. Creare contenuti di valore è l’unico modo che hai per dimostrare ai tuoi potenziali clienti che sei un esperto nel tuo campo e puoi offrire alla loro attività una nuova fase di espansione economica. Adesso andiamo a vedere a cosa serve e come funziona la tabella periodica del Content Marketing. Oggi, si usa il Web 2.0 come strumento per creare relazioni fondare sulle conversazioni.Infatti, la differenza tra il vecchio modo di fare promozione ed il Content Marketing sono l’interazione tra le parti. Ogni persona può diventare un creatore di contenuti. Questa volta il marketing non ha che fare con persone sdraiate su un divano a guardare il televisore. Ma ha che fare con interattori. Adesso non basta più sviluppare un contenuto e condividerlo presso i Social Media. Ma è necessario anche averne cura. Di fatto, le leve frequenza e ripetizione vanno integrati con la qualità e la gestione costante e in tempo reale del contenuto da condividere nei vari Social Media.In questo modo, è nato il Content Marketing che ha lo scopo di aumentare il traffico organico di un sito web grazie all’uso dei Social Media e Social Network. Da una parte si prende in considerazione la qualità dei contenuti, il modo in cui sono prodotti e come sono offerti agli utenti. Dall’altro lato ci si preoccupa di come ottimizzare la meglio il contenuto per renderlo comprensibile al motore di ricerca. Questo è un riassunto su come siamo arrivato al Content Marketing. L’autore di questa tabella è Chris Lake. La tavola è ancora in fase di sviluppo. Lo stesso Chris Lake lo afferma. E non potrebbe essere altrimenti. Le esigenze dei contenuti cambiano giorno dopo giorno. Osserva bene la tavola adesso.Tutti i suoi elementi sono stati suddivisi in otto settori principali:

  1. Metriche
  2. Obbiettivi
  3. Condivisioni
  4. Lista di controllo

La creazione di un contenuto di valore porta molti benefici al tuo sito web. Vediamoli singolarmente:

  • Migliora la SEO: lo scopo principale di Google è di offrire ai suoi utenti contenuti di qualità che possano soddisfare i loro bisogni. Infatti, se prendete l’abitudine di pubblicare contenuti originali e con valore saranno apprezzati e condivisi dagli utenti. Un’altra cosa da non dimenticare. Più si sviluppano contenuti pertinenti a ciò che il sito tratta e più alta sarà la visibilità presso i motori di ricerca.
  • L’immagine del brand viene valorizzata
  • il Content Marketing ti permette di promuovere il tuo brand come esperti della tua nicchia di mercato. E’ un favoloso mezzo per amplificare la tua notorietà ed aumentare la fiducia dei tuoi clienti e prospect. E’ il modo migliore per farti conoscere come persona e come professionista di un certo settore.
  • Creazione di traffico di qualità: tutti i contenuti utili che conducono alle soluzioni di un problema oppure soddisfano un bisogno generano un traffico di qualità. Il pubblico che è interessato a quel contenuto avrà una propensione maggiore ad interessarsi ai prodotti o servizi di un’azienda.
  • Aumenta il tasso di conversione: Grazie ai contenuti di valore hai la possibilità di aumentare il tuo portafoglio clienti.
  • Fidelizzare i clienti: un buon contenuto deve infondere nel lettore una grande fiducia. Una fiducia che trasformerà i clienti in portatori del tuo messaggio aziendale ovvero un forte processo di passa parola.

Ottimizzazione Seo, non è mai stata cosi semplice

Nell’articolo sito web gratis abbiamo analizzato venticinque tecniche SEO. Queste tecniche migliorano l’ottimizzazione di un sito e i contenuti. Per giungere ad un buon posizionamento SEO e necessario un minimo d’impegno tutti i giorni.Passiamo in rassegna gli altri venticinque consigli per una buon posizionamento nella SERP.

Non dimenticare di creare una sitemap in formato HTML

La sitemap HTML è una pagina web in cui sono elencate tutte le pagine web di un sito web. Questo tipo di sitemap permette d’indirizzare gli spiders all’interno delle pagine del tuo sito. In questo modo gli spiders sono in grado di visualizzare in maniera immediata tutti i contenuti presenti nel sito. Inoltre, analizzano la qualità degli articoli presenti. Inoltre, consente agli utenti del sito di individuare in maniera rapida la pagina di suo interesse. La struttura di questi tipo di sitemap è ad albero.Graficamente può essere rappresentata dalla figura sottostante. Se aggiungete al vostro dominio /sitemap.html/ puoi vedere la sitemap.html del tuo sito. Questo vale se nella root del tuo sito hai installato questo tipo di sitemap.Se non l’hai fatto di consiglio di farlo.

ottimizzazione sei google quando la seo non basta

Il duplicate content è nocivo per il tuo sito, evitalo

Se ci sono pagine simili indicane soltanto una nella sitemap.

La semplicità d’uso di un sito è un punto di forza

La semplicità strutturale influenza il link building, la tua popolarità e conseguentemente il ranking per ottenere una buona ottimizzazione Seo. Inserisci sempre un motore di ricerca interna. Spesso i visitatori usano questo canale per trovare ciò di cui hanno bisogno. Fai test preliminari per verificare se ogni elemento del sito web e gli strumenti di ricerca funzionano adeguatamente e velocemente.

Direziona sempre ogni tipo di link

E’ sempre meglio direzionare il 70 % dei tuoi link alla Home Page ed il 30 % alle pagine interne.

Sviluppa un footer con delle pagine essenziali

Inserire nel Footer le pagine più importanti del sito web come per esempio la pagina “Chi siamo”. Sono fornite al lettore le informazioni importanti: le condizioni di Privacy e il Copyright. E’sempre bene dare ad un potenziale cliente queste informazioni a portata di mano.

I tuoi contenuti devo essere sempre originali

Questo è molto più importante per ottenere la massima visibilità online. Vietato inserire nei propri articoli parti copiate da altri testi online e offline. Non c’è una ricetta magica che si adatta ad ogni caso. Ma ci sono delle azioni che ti posso aiutare a raggiungere lo scopo.Per un buon posizionamento è importante creare dei contenuti originali. Sono la leva fondamentale che ti consentirà di salire la SERP di Google. Ti indico delle attività che devono essere seguite con impegno ogni giorno. Per questo che ti ho detto che non c’è una ricetta magica che elimina ogni sforzo in questa attività. Vediamo i singoli punti singolarmente:

  • i contenuti originali è il punto di partenza di una buona campagna SEO: Il primo passaggio è avere l’arguzia di creare contenuti originali. Perché si parla di contenuti originali ? Perché Google ha sempre bisogno di contenuti nuovi e freschi per rispondere alle esigenze dei suoi utenti. Produci dei contenuti che aiutano veramente le persone a risolvere i loro problemi e sarai premiato da Google.
  • Crea titoli convincenti: Non meno importante è creare dei titoli accattivanti che convincano il lettore che è giusto perdere il suo tempo prezioso a leggere il tuo contenuto. Perché leggendolo avrà dei benefici. Molto spesso si tende a leggere il titolo di un articolo e solo pochi leggono anche l’articolo. Capita anche me di leggere il titolo e poi decidere se continuare la lettura. Devi offrire al lettore un valido motivo per leggere il tuo contenuto. Ancora una volta ti voglio dimostrare che per una buon posizionamento SEO, se non possiedi un contenuto virale tutti i tecnicismi SEO non ti serviranno a niente.
  • Dare soluzioni ai problemi degli utenti: Come dico sempre, non scrivere contenuti per vendere. Scrivi contenuti per rispondere alle esigenze dei tuoi potenziali clienti. Se farai ciò, sarai considerato un esperto del tuo settore. E sicuramente verranno più volte a trovarti per chiederti dei consigli. E sicuramente riuscirai a chiudere anche qualche vendita.
  • Presenta i contenuti nella maniera più semplice possibile: Non scrivere l’articolo in modo confusionario. Suddividilo in paragrafi per ogni concetto che vuoi esprimere con le sotto testate H2, H3, H4, H5, H6. Di solito mi fermo all’H4 se necessario. In questo modo, il contenuto sarà più leggibile. Chi cerca informazioni le vuole avere in modo rapido e non gli interessa leggere un contenuto di 4000 parole per ottenerla. Non dimenticare di inserire nell’articolo un sommario cliccabile. Questo per agevolare ancora di più la ricerca delle informazioni. Anche questo contenuto ha un sommario che trovi all’inizio dell’articolo. Questo sommario è generato da un plugin di WordPress. Il plugin si chiama: Easy Table of Contents
    ottimizzazione seo google
  • Condivisione di informazioni da fonti autorevoli: durante la scrittura contenuto può essere necessario rimandare l’utente ad un altro link per approfondimento. Per questo tipo di link si devono scegliere sempre delle fonti autorevoli. E’ sempre bene verificare l’autorevolezza del link prima di inserirlo nel contenuto. L’uso di fonti scadenti danneggerebbe anche il tuo personal branding.
  • Ai lettori piace interagire: suddividi il tuo contenuto in una piccola introduzione principale. Deve essere un introduzione che convinca il lettore a continuare la lettura. Il resto lo farà il corpo del testo. Sarebbe opportune creare contenuto che portino a delle riflessioni. In questo modo, è più probabile che i lettore interagisca con i commenti.
  • Immagini e video, per migliorare i contenutiUn testo di solo testo anche se ben scritto funzionerà meglio con immagini e video che approfondiscono l’argomento trattato. Ricordati sempre di ottimizzare le immagini prima di caricarle sul tuo sito web. Ci sono diversi programmi gratuiti e siti online. Io uso Caesium Image Compressor. E’ un programma che puoi scaricare ed installare sul tuo computer. Il software è per Windows e MacOSX

    Controlla il plagio con Plargiarism checker

    Usa software gratis che aiutano a capire se il contenuto contiene parti plagiate come per esempio Plagiarism Checker . Usando questo software avrai la sicurezza che nei tuoi articoli non siano presenti, in modo involontario frasi linkabili ad altri contenuti fuori dal tuo dominio.

    ottimizzazione seo

    Crea sempre dei contenuti nuovi

    Gli spidersbots adorano i contenuti del blog sono aggiornati in maniera costante. Se possibile, puoi modificare la data di un vecchio articolo per renderlo di nuovo attuale. Se parla ancora di tematiche di cui si discute ancora ed hanno una loro utilità ancora meglio.

    Preferisci sempre i contenuti d’affiliazione

    Tutti i siti che non si adeguano hanno una penalizzazione molto forte da parte del motore di ricerca. Addio al buon posizionamento.

    Usa sempre aggregatori nofollow

    Tutti quei aggregatori che non sono nofollow potrebbero condurre il tuo sito ad una penalizzazione permanente.

    Sviluppa un design che rispetta le regole SEO

    Non creare un sito bellissimo con un codice super pesante e scritto male. I motori non saranno in grado di leggerlo. Inoltre, il caricamento delle pagine risulterà molto lenta e non sarà neanche responsive (visibile sui dispositivi mobili).

    Sviluppa FAQ e Glossario

    Ti permetterà di costruire collegamenti all’interno del tuo sito per rendere migliore l’esperienza dei tuoi lettura nel tuo sito web.

    Collega ogni tuo contenuto

    In una ottimizzazione SEO i link interni hanno un importanza fondamentale. In tutti gli articoli che scrivi, inserisci anche link ad altri contenuti. Questi contenuti devono parlare del medesimo argomento oppure perché sono di qualche utilità per i tuoi lettori.

    Sottoponi il tuo sito web a Google con regolarità

    Far conoscere il proprio sito ed i suoi contenuti ai motori di ricerca è un passaggio determinate se cerchi di indicizzarli. In questo modo, attrarrai in maniera regolare gli spiderbots. Oppure se hai aggiornato i contenuti del sito web. Come puoi fare ?Ti indicherò tre metodi, facili da usare:

    • Primo metodo: recati su Google Search Console. Hai bisogno di un account Google per entrare. Iscriviti subito. Questo è uno strumento indispensabile per ogni Web Master. Fornisce molte informazioni utili sul comportamento del sito web. Adesso che ti sei iscritto, clicca proprietà per inserire il tuo sito web facendo conoscere a Google la tua sitemap.xml.
    • Secondo metodo: sottoporre il sito direttamente alla pagina di Google
    • Terzo metodo: usare i servizi automatici di ping come questi:
    1. Pingomatic.com – PR 6
    2. Twingly.com – PR 6
    3. Mypagerank.net – PR 5
    4. Blo.gs – PR 5
    5. Totalping.com – PR 4
    6. Ping.in – PR 4

    Non ha importanza quale estensione usi per il tuo URL

    Si possono usare in modo indifferente .html, htm, .asp, .php ed altri. Non ci sarà nessuna penalizzazione SEO.

    Se usi Javascript considera di inserire dei text links

    Usando questa tecnica, gli spiders saranno in grado di seguirlo in maniera corretta e non avrai nessuna penalizzazione nel posizionamento SEO.

    Verifica sempre il server del tuo sito

    Se ti trovi in un server condiviso verifica sempre di non essere su un proxy con inclusi siti spammer.Potrebbe verificarsi di essere bannati o addirittura bloccati in modo indiretto; in questo caso si rischiano penalizzazioni nel posizionamento. Scegli sempre hosting affidabili come Siteground, GoDaddy per esempio.

    Fai attenzione a tutti quei servizi che bloccano la proprietà del dominio

    Infatti, Google può identificarti come uno spammer. L’indicizzazione del tuo sito sarà molto approssimativa.

    Usa servizi di monitoraggio del sito web

    Usa servizi come Analytics o Clicky. Ti faranno comprendere se la strategia di posizionamento e Web Marketing funziona. Oppure se è necessario eseguire delle modifiche.

    Google Trends, per conoscere gli argomenti che generano più traffico.

    Usalo per sapere tutti gli argomenti ed i trend che stanno generando più traffico. Inoltre, potrai compare il modo di procedere del tuo sito con il trend generale della rete. Questo strumento ti consente anche topic interessanti da prendere spunto per i tuoi contenuti.

    Costruisci una pagina “Chi siamo”

    Usa parole collegate direttamente alla tua nicchia di mercato. Inoltre, spiega con autorevolezza i servizi offerti, i tuoi collaboratori ed i principali partner.

    Verifica gli errori 404

    errore 404

    L’errore 404 è molto penalizzante in un ottimizzazione SEO, da parte degli utenti e dei motori di ricerca.In cosa consiste l’errore 404 ?Questo errore si verifica quando l’utente fa una ricerca all’interno del sito ma il server non riesce a trovare il contenuto scelto. Infatti, possiamo comunicare con il server in cui è ospitato il sito ma il server non è in grado di trovare la risorsa richiesta. Questo può avvenire quando l’url di una pagina è cambiato. Per rimediare è necessario usa il comando redirect 301. Questo comando direziona il vecchio url al nuovo url. Sarà capitato a tutti trovare la dicitura Error 404. E’ molto fastidioso.Come usare il comando redirect 301 ?E’ molto semplice basta aprire il file htaccess del tuo sito e scrivere “redirect 301 /vecchio url/ /nuovo url/.
    Vediamo un esempio:redirect 301 /posizionamento-siti-internet gratis/ https://btftraduzioniseoweb.altervista.org/primi-su-google/.Ti ricordo che molte redirect 301 potrebbero rallentare il sito web. Questo file si trova nella root del tuo sito. Se non sei pratico di questa configurazione ti consiglio di farlo fare ad un tecnico. Non dimenticare di fare una copia di backup di questo file.

    Sviluppa un sito mobile friendly

    Questo fattore è verificato ogni giorno dai motori di ricerca. Usa sempre un tema responsive. Il tema responsive consente di vedere in maniera corretta il tuo sito anche dai dispositivi mobili. Anchequesto ha una forte influenza sul posizionamento SEO.

    Gli algoritmi dei motori di ricerca si evolvono

    Rimani sempre aggiornato sulle evoluzioni tecniche dell’algoritmo di Google per avere sempre una buona ottimizzazione SEO. Quando parlo di aggiornamento dell’algoritmo di Google non parla della modifica della SEO. La SEO è sempre la stessa con le sue tecniche. Certo negli ultimi dieci anni non si può fare una link building selvaggia che porta ad una penalizzazione. Google aggiorna il suo algoritmo per aiutare l’utente a trovare ciò di cui ha bisogno. Tutti gli aggiornamenti dell’algoritmo di Google sono volti a premiare tutti quei contenuti che portano un valore aggiunto agli utenti.

ottimizzazione seo google andrea barbieri

BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web

Piazza Giuseppe Mazzini, 46

Poggibonsi, Siena, 53036 Italia

+393296664935
traduzione, traduttore, programmatore, blogger, realizzazione siti web, Web Marketing, lezioni private di lingua,

[wpdevart_facebook_comment curent_url=”https://www.facebook.com/btftraduzioniseosviluppoweb” title_text=”Facebook Comment” order_type=”social” title_text_color=”#000000″ title_text_font_size=”22″ title_text_font_famely=”monospace” title_text_position=”left” width=”100%” bg_color=”#d4d4d4″ animation_effect=”random” count_of_comments=”2″]

About btftraduzioniseoweb

Ciao mi chiamo Andrea Barbieri e sono il titolare dello studio BTF. Programmatore da sempre traduttore da una vita. Lo studio si occupa di progettazione e realizzazione siti internet. Inoltre, offriamo un servizio di traduzioni professionali e localizzazione di siti web in Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo ed Italiano. All'interno del blog sono pubblicati periodicamente tutorial di Web Marketing, SEO, linguaggi di programmazione e molto altro.