content curation

Content curation per essere l’esperto di una nicchia

Content curaton e il tuo personal branding spicca il volo

Content curation è un attività basilare per tutti coloro che hanno un intenzione seria di fare content marketing per creare messaggi efficaci nel web. Questo articolo è rivolto a tutti coloro che hanno come obbiettivo un efficace personal branding. Si va dai professionisti fino alle aziende che hanno compreso bene il potere del digital marketing. In parole povere, la content curation garantisce un ROI ad ogni business fatto su Internet.Se ne parla tanto di content curation ma non sempre è spiegata nella maniera migliore. Inoltre, è doveroso anche spiegare i passaggi che permettono di diventare un bravo content curator professionale.

Content curation, definiamolo

Partire dalla definizione di content curation è il primo passo da fare per comprenderlo meglio. La content curation è il processo di raccolta, di ordinamento e della condivisione dei contenuti web. Si prendono in considerazione i contenuti più importanti per una determinata nicchia di mercato seguita dagli utenti.Colui che scopre questi contenuti nel web si chiama content curator ed è una figura molto professionale. Il content curator è una figura professionale molto rilevante nella sua nicchia. E’ un punto di riferimento molto importante dato dalla sua grande autorevolezza.

Di cosa ci occupa il content curator ?

Il content curator si occupa di content curation seguendo questi passaggi:

  • Trovare contenuti di qualità per la sua nicchia di mercato.
  • Condividere i contenuti web che ha trovato, contestualizzandoli.
  • Inserire la sua opinione in tutto ciò che condivide online. In questo modo, si arricchiscono i contenuti di un valore aggiunto. Il valore aggiunto è molto importante perché deriva dall’autorevolezza dell’argomento trattato.

A prima vista sembrano compiti facili, ma credimi non lo è affatto. Per eseguire una efficace content curation è fondamentale avere una grande esperienza con grande intuito e buona comunicazione. Il content curator deve avere una conoscenza profonda della nicchia su cui lavora. Inoltre, deve capire in anticipo i gusti dei propri lettori indirizzandoli al contenuto giusto per loro. Per finire, le capacità comunicative sono altrettanto importanti per il content curator. Deve proporre al meglio i contenuti che condivide con proprio pubblico.Come capisci, fare una content curation efficace è una bella impresa. Potresti provare a fare il content curator , magari sei bravo e non lo sai.Di sovente, capita di trovare degli abili content curator che non hanno la consapevolezza di esserlo. Queste persone hanno una forte passione ed esperienza in determinati argomenti, riuscendo a svolgere un lavoro professionale.

Perché impegnarsi per la Content Curation ?

La content curatio è nata per permettere agli utenti di destreggiarsi dalla miriade di informazioni presenti in rete. Preparare un terreno con delle linee guida che indirizzi l’utente ai migliori contenuti è indispensabile per raggiungere un buon personal branding. Questo è il principale compito della content curation gestire al meglio il bombardamento mediatico delle informazioni. Il compito di un content curator è di fare una cernita dei contenuti migliori e di riproporli al suo pubblico. Essere in grado di scovare i migliori contenuti non è un impresa facile. Ma se ci riesci, il tuo personal branding avrà delle ripercussioni molto positive. Se non sai come gestire una content curation assumi un professionista del settore. Ti permetterà di risparmiare tempo facendo lui il lavoro per te. Permettendoti di proporre i contenuti migliori per la tua nicchia di mercato.Qui sotto ti offro un’infografica di Heidi Cohen sugli obbiettivi della content curation in 10 passaggi.content curation

Diventa un esperto di content curation

Il content curator deve possedere molto qualità ma ne esistono alcune che devono essere indispensabili per raggiungere un determinato obbiettivo. Vediamole singolarmente:

  • Scegliere la nicchia di mercato. Come tutte le attività professionali la scelta della nicchia di mercato è la prima cosa da fare. Si deve dimostrare di avere forti conoscenze in quella nicchia. Tutto ciò per acquisire autorevolezza verso i propri lettori. Scegliere la nicchia di mercato non è così facile come si crede. Si devono fare opportune riflessioni e non basta avere una passione su un certo settore. Chi decide di fare business online seriamente si deve occupare di settori i cui il mercato tira. Ricorda che con la sola passione non si mangia, non si business.
  • Individua contenuti utili di alta qualità. Devi girare il web per trovare utenti che producano contenuti di qualità in una determinata nicchia di mercato. I contenuti devo avere un valore, risolvendo piccoli problemi quotidiani del lettore. I migliori contenuti vengono dagli influencer. Ma come trovarli ? Dai uno sguardo alle condivisioni e mi piace e soprattutto alla loro presenza online e scoverai gli influencer del tuo settore.
  • Organizzare i contenuti. Una proprietà fondamentale di un content curator è di saper organizzare i contenuti. In questo, modo si ha la possibilità di presentare al pubblico un lavoro più completo e professionale. Organizzare i contenuti in macro aree aiuta molto il lettore a districarsi dai diversi argomenti. Anche questa è un attività che richiede impegno ma se ben svolta i lettori ringrazieranno.
  • Aumenta il valore dei contenuti che hai trovato. Hai trovato tutti i contenuti di qualità che ti interessavano. Adesso cosa fare ? Li pubblichiamo o facciamo un altro passaggio ? Facciamo un nuovo passaggio determinante per la content curation. Inseriamo dei commenti che spiegano perché abbiamo scelto quella fonte. Anche nella content curation deve essere qualcosa di tuo, anche sei riproponi articoli di altri. Magari chi l’ha scritto ha dimenticato qualcosa oppure vuoi aggiungere una critica positiva al pezzo. Anche è possibile che questo comportamento crei una discussione intorno al contenuto.
  • La condivisione è vita. Non dimenticare di condividere perché allungherà di molto la vita del tuo post. Scegli le piattaforme di content curation per condividere i tuoi contenuti. Questo ti permetterà di avere una platea di pubblico ancora più vasta. Come tutte le attività di marketing anche la content curation deve essere svolta ogni giorno.

Le piattaforme da usare per la content curation

Per fare un efficace content curation ce ne sono molte. In questo paragrafo vi indico quelle che uso io e le più note:

  • Scoop.it Questa piattaforma è la più nota nell’attività di content curation. Ha una grande facilità di utilizzo.
  • Pealtress Questo ti permette di collezionare e anche condividere ogni tipo di interessi.
  • Storify Anche questa piattaforma tratta di content curation, ma ha qualcosa in più. E’ una via di mezzo tra Facebook e Twitter. Anche Storify come le altre è di immediato utilizzo.
  • Percolate E’ un servizio molto efficace per la content curation. E’ idealmente usato da aziende che necessitano di catalogare e condividere ogni contenuto pubblicato presso i Social Media. Percolate ti permette di costruire un area dove inserire tutti i contenuti per sviluppare un luogo di aggregazione.

L’argomento della content curation non può essere spiegata in un solo articolo. Sicuramente chi vuole migliorare il suo personal branding si dive occupare anche della content curation.

photo of andrea barbieri

BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web

Piazza Giusepp Mazzini, 46

Poggibonsi, Siena, 53036 Italia

+393296664935
traduzione, traduttore, programmatore, blogger, realizzazione siti web, Web Marketing, lezioni private di lingua,

About btftraduzioniseoweb

Ciao mi chiamo Andrea Barbieri e sono il titolare dello studio BTF. Programmatore da sempre traduttore da una vita. Lo studio si occupa di progettazione e realizzazione siti internet. Inoltre, offriamo un servizio di traduzioni professionali e localizzazione di siti web in Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo ed Italiano. All'interno del blog sono pubblicati periodicamente tutorial di Web Marketing, SEO, linguaggi di programmazione e molto altro.