Come guadagnare con un blog 1000 € al mese gratis

pubblicato in: Guadagnare con un blog | 0

In questo articolo trovi un caso di studio di un’azienda e i passaggi base per aprire un’attività online. Guadagnare con un blog e’ possibile. Ma non puoi raggiungere questo risultato a breve termine. Devi considerare l’obbiettivo nel medio e lungo periodo. E prima ancora di iniziare la tua attività di blogger hai bisogno di una partita IVA. Subito dopo devi pensare di cosa ti occuperai. Solo dopo ti porrai il problema di come creare un blog. E togliti subito dalla testa quanto si può guadagnare con un blog. Ti porterebbe solo fuori strada. Preoccupati di produrre contenuti che intercettano i potenziali clienti. E non ti fissare solo sulla parola chiave con il maggior numero di ricerche. Ma fai anche un ricerca approfondita sull’intento di ricerca.

Come guadagnare con un blog gratis

 guadagnare con un blog
Guadagnare con un blog non è impossibile ma è necessario molto impegno.

Guadagnare con un blog è possibile. Ma è necessario diventare imprenditori di se stessi. Non basta scrivere un contenuto o premere Invio per far apparire il miracolo sul tuo blog. E’ necessario lavorare molto. E’ soprattutto è necessario leggere, studiare e confrontarsi con altri blogger di oltre oceano e italiani come Salvatore Aranzulla per i problemi informatici, Irenze Colzi per lo streetstyle e Chiara Biasi come fashion blogger. Questi sono alcuni esempi di successo. E’ meglio sapere fin da subito come fare successo con un blog e conoscere i 48 passaggi necessari per non fallire.

Creare un blog di successo che diventi indipendente economicamente ha bisogno di tanto lavoro e tempo

. Sviluppare un sito web con blog con un Corporate Blog è diventato sempre più difficile. Questo perché tante riviste e quotidiani online con una grande popolarità e una grande autorità agli occhi dei motori di ricerca. Ma lavorando con criterio si può uscire dal buco nero dei blog.

Per aprire un blog di successo ti devi mettere nell’ottica che nulla sarà gratis. L’impegno deve essere costante tutti i giorni. A volte potrai continuare il tuo lavoro con prodotti gratuiti. Ma a volte. Per fare un salto di qualità, sarà necessario spendere per acquistare prodotti e servizi digitali per il tuo sito web.

Oggi si sente tanto parlare come guadagnare da casa. Per riuscirci sono necessarie molte competenze. Dall’uso dei social media, alla scrittura di contenuti utili ai potenziali clienti. Fino alla gestione del tuo blog oppure di un Corporate Blog. Non si improvvisa niente. Ma si sfruttano le competenze acquisite in anni di tentativi e di successi.

Sembra fantastico guadagnare online direttamente dal tuo salotto. Ti devi imprimere nella mente che nulla ti sarà regalato. Lascia perdere i mega sistemi fuffa presenti online. Quelli che si presentano davanti ad una Ferrari o dentro ad una piscina con una bella ragazza. Tutto e’ studiato per farti sentire inferiore. Anche il collega Riccardo Esposito sul suo blog My Social Web consiglia di stare alla larga dai soldi facili.Invece, non lo sei. Sei una persona con delle capacità da spendere nel modo del lavoro.

Questo articolo non insegna come diventare ricchi. Ma ti fornisce delle indicazioni per iniziare una tua attività imprenditoriale online. Conoscerai tutte le fasi della lead generation. Per acquisire clienti in target con la tua nicchia di mercato.

Per fare soldi con un blog hai bisogno di aprire la partita iva. Se usi le affiliazione come per esempi Adsense, potresti usare la ritenuta d’acconto. Ed inserire l’use dei banner come prestazione occasionale. Ma un banner è funzionante 24 ore al giorno per 365 giorni. E quindi non si può considerare una prestazione occasionale. Prima di incorrere in multe da parte del fisco prendi appuntamento con il tuo commercialista di fiducia. Oppure puoi scaricare il modulo da riempire dall’Agenzia delle Entrate. Inserisci nel modello predisposto il codice ATECO che rappresenta la tua attività

In questo articolo trovi anche un case study di una grande azienda. E riprende tutte le tecniche spiegate nell’articolo. Per mostrarti che queste tecniche funzionano.In giro per Internet trovi sedicenti guru che ti promettono di fare dei guadagni stratosferici in breve tempo. La realtà dei fatti è completamente diversa.

Aprire un blog e mantenerlo costantemente aggiornato è una sfida di tutti i giorni. In questo settore, come in altri, non puoi pensare di fare grandi guadagni da subito. Tanti partono in quarta aprendo un blog e dopo pochi mesi lo abbandonano per perdita di motivazione. Non si può ragionare cosi. Nulla ti viene regalato da nessuno. E senza impegno non andrai da nessuna parte.

Anche il famoso Adsense non è la panacea di tutti i mali. Se non si ha un’infrastruttura solida la strada che si può percorrere è breve. E’ inutile chiedersi come guadagnare in una fase embrionale di un progetto.

Primi di iniziare devi trovare la tua nicchia di mercato.Sarà necessario del tempo e molto impegno. Questa metodo non è come sbattere una bacchetta magica.Questo è un passaggio che molto spesso si dimentica. Lo ho fatto anche io all’inizio e probabilmente lo stai facendo anche te. Cerca di individuare una nicchia che ha molto mercato per raggiungere il più presto possibile dei risultati.

Trovata questa nicchia individua una sotto nicchia per diminuire la concorrenza. La sotto nicchia non ha sicuramente il grande volume di affari della nicchia principale. Ma ti assicura un flusso costante di denaro con una minore concorrenza. Questo ti consente di diminuire il numero di concorrenti che affrontano il tuo argomento. Ma come si può capire quando una nicchia è inflazionata ?Per capire la concorrenza usa lo strumento gratuito di google Keyword planner.Ma cosa cercare ?Cerca il CPC (costo per click) e la concorrenza della keyword. Più questi valori saranno alti e più difficile sarà entrare in quel mercato.Cosa è il CPC ?Il CPC è quanto sono disposti a pagare gli inserzionisti ad Adwords per un click.Il CPC ti indica i settori più redditizi. Ma quali settori scegliere ?

Ti potrei dare delle indicazioni con i mercati più importanti. Ma devi scegliere un settore di cui possiedi già le competenze di base. E’ inutile aprire un blog e parlare di finanza se non si possiedono le basi di partenza. Scoperta la nicchia di mercato nasce un nuovo quesito.

Si può guadagnare online con poco traffico web ?Senza traffico web i siti web non sopravvivono. Se nessuno vede i tuoi contenuti non riuscirai mai a monetizzare sul tuo blog.Come ovviare a questo problema ?E’ necessario fare una ricerca sull’interesse che le persone hanno di un determinato argomento.Queste sono le domande da porsi:

  • Gli utenti sono interessati all’argomento ?
  • in che modo sono interessati ?
  • ci sono molte discussioni on line sull’argomento ?
  • le persone rispondono ai commenti ?
  • i commenti sono positivi ?
  • c’è molto interesse nell’argomento ?

Se tutte le risposte sono positive hai trovato una buona nicchia di mercato.Ci sono due software importanti che rispondono a quelle domande e ti semplificano la vita:

Scegli come guadagnare online

Ci sono diversi metodi per guadagnare online con un blog e si dividono in:

  • Metodi diretti
  • Metodi indiretti

Il metodo diretto consiste di scrivere contenuti di valore che ti consentono di raggiungere un determinato target di pubblico. Lo scopo principale è intercettare persone che hanno la necessità di risolvere un problema. Ma il fulcro di questo metodo è il traffico web. Senza traffico web il metodo non funziona.

Gli strumenti per guadagnare con un blog in modo diretto sono:

  • Adsense
  • Banner
  • Infoprodotti
  • Affiliazioni
  • Vendita di post

Questi sono i metodi diretti per guadagnare soldi online con il tuo blog. Ma come funzionano ?Adsense ti fornisce una serie di banner da inserire nel sito. Ogni qualvolta che l’utente arriva su una pagina web e clicca l’annuncio guadagna una somma predeterminata dal tipo di annuncio.

Anche le affiliazioni hanno più o meno il funzionamento di Adsense. Solo che in questo caso si guadagna una percentuale ogni volta che l’utente clicca il banner ed acquista il prodotto.

Il metodo diretto si chiama anche inbound marketing. In questa strategia si attirano come calamite gli utenti nel proprio blog. Per trasformali da sconosciuti, in clienti potenziali fino a vendere un prodotto o servizio.Per fare tutto ciò hai bisogno di un’infrastruttura molto solida. Ovvero devi imparare a creare un tuo blog professionale.

Come creare un blog

Potresti andare in una web agency e fartelo costruire da zero. Ma ti consiglio di crearlo da solo. Se non hai molti soldi ci sono delle soluzioni gratuite:

  • Altervista
  • WordPress.org
  • Blogger di Google

Un appunto di Blogger di Google. Tutto quello che pubblichi nella sua piattaforma è di proprietà di Google. E’ un’alternativa che non ti consiglio. Mentre Altervista e WordPress.org sono dei sottodomini. Se hai intenzione di imparare come costruirti un sito ti consiglio di usare Altervista. Puoi costruirti degli ottimi siti web funzionanti anche con queste piattaforme ma ci sono delle limitazioni imposte dall’hosting nei banner pubblicitari. Si possono usare solo quelli imposti dalla piattaforma.

Se invece, ti senti pronto a fare il grande balzo di qualità acquista un dominio ed un hosting di qualità.Queste sono le fasi da seguire:

  1. Comprare un dominio
  2. Comprare un hosting di qualitò
  3. Scaricare WordPress
  4. Carica WordPress nell’hosting via FTP
  5. Scegli un tema professionale ottimizzato per la SEO
  6. Sviluppa il tuo blog professionale

Come avere successo con un blog: monetizza il tuo sito web

Adesso ti presento come fare sei soldi attraverso vari tipi di blog che appartengono a diverse nicchie di mercato. Adesso sta a te decidere quale tipo di blog è più adatto per il tuo business.

Guadagnare da un blog Tumblr

Tumblr è una social media molto diverso dalle piattaforme sociali a cui siamo abituati usare ogni giorno. Tumblr consente di creare un contenuto di qualità anche se non è molto lungo (pillar article). Quello che più ci interessa è guadagnare soldi con il blog attraverso Tumblr.Anche questo social network alla pari di Facebook, Twitter ed Instagram può essere usato per aumentare il traffico verso il proprio sito web. In questo modo, si avranno più visite e più probabilità di vendere i propri prodotti o servizi.A prima vista questo metodo non sembra una monetizzazione. Ma invece lo è. È una monetizzazione indiretta.Ma c’è anche la monetizzazione dirette come Adsense ed Amazon.

Vediamo come gestire questi tipo di monetizzazione.Il primo metodo è inserire il link di un prodotto Amazon on un link di affiliazione attraverso un’icona.Il primo passaggio per inserire del codice html è necessario impostare html nel blog di Tumblr. Ogniqualvolta che si inserisce un nuovo posto in alto a destra è posta un simbolo da ingranaggio. Quando lo si clicca si trova l’editor di testo. Questo ci consente di scegliere che tipo di editor di testo si desidera. Devi cliccare e scegliere html. Il post sarà scritto in html e potrai inserire anche il codice html di affiliazione che diventerà visibile in ogni post.Se abbiamo necessità di inserire Adsense è fondamentale modificare il codice html ed inserire il codice Adsense.Ma c’è un però. Infatti, se avete solo un blog su Tumblr con molta probabilità la tua iscrizione al circuito Adsense ti sarà rifiutato. Se possiedi già un profilo Adsense puoi inserire il codice html nell’editor di testo e cominciare a guadagnare.

Guadagnare con un blog WordPress

Creare un blog con WordPress è un progetto che va portato avanti con costanza per ottenere dei risultati. I risultati non saranno immediati ma sarà importante lavorare in due direzioni:

  • Creare contenuti di qualità
  • Effettuare un’ottimizzazione SEO on page e off page.

Ti presento alcune strategie per guadagnare con un blog WordPress.

Programmi pubblicitari

Puoi usare Adsense per monetizzare le tue pubblicazioni. Molto spesso l’utente cliccherà il banner il circuito pubblicitario ti darà un corrispettivo. Questo è un metodo comune ma che può offrire guadagni molto interessanti. Per ottenere questo devi avere molto traffico web. E lo potrai avere solo pubblicando dei contenuti utili ai tuoi utenti che risolvono un loro determinato problema.

Per eseguire questa strategia è necessario avere un alto traffico di visitatori giornalmente. Se questa condizione è soddisfatta puoi creare degli spazi dedicati alla pubblicità all’interno del tuo blog. Questo metodo consiste nel vendere una pagina ad altro volume di traffico. In cui posizionare un banner pubblicitario di terze parti. Puoi vendere lo spazio a tuoi conoscenti oppure usando dei servizi online. Puoi usare il servizio BuySellAds che ti paga un costo fisso mensile.

Vendere prodotti in affiliazione

Il marketing di affiliazione è gigantesco è puoi trarre beneficio anche tu da questo tipo di affiliazione. L’importante che tieni ben presente la tua nicchia di mercato durante l’iscrizione a questi servizi. Se il tuo business online vende biciclette da corsa non ha senso inserire banner pubblicitari che trattano di video game. Perché probabilmente i tuoi utenti non ne saranno interessato. Ma se inserisci banner pubblicitari che trattano accesso per le biciclette da corsa questo sarà molti pi appetibile per i tuoi lettori.Ti fornisco una lista di questi servizi di affiliazione:

Vendere e promuovere da un network di affiliazione

Questo metodo di consente di promuovere i tuoi prodotti o servizi o di terze parti usando piattaforme come CommisionJunctionn.Se non hai prodotti o servizi da offrire puoi sempre sponsorizzare quelli di altri e guadagnarci.

Vendere infoprodotti

Gli infoprodotti sono ebook, corsi che puoi vendere online.Questa è una strategia molto profittevole. Ma si devono avere anche delle competenze per poterla attuare. Ti consiglio di scrivere prima degli ebook gratuiti. Approfondendo le tematiche presentate in un articolo o anche video. Avrai un aumento delle visite e l’ebook sarà visto bene anche da Google. Dato che stai approfondendo un argomento trattato sul tuo blog.

Offrire servizi o consulenze

Il blog è un ottimo motore per la promozione di un’attività. Puoi creare una sezione dedicata alla consulenza inserendo un modulo informazione. Non partire ad offrire consulenza a pagamento. Offri una consulenza base gratuita per farti conoscere. Anche se è una consulenza gratuita hai guadagnato ugualmente. Anche se non in denaro. Hai fatto conoscere la tua professionalità. Inoltre, fai ricerche tramite Google Suggest per scoprire cosa chiedono o cercano i tuoi utenti,

Vendere spazi pubblicitari del tuo blog

Esiste un altro modo per guadagnare da un sito web. La vendita di uno spazio pubblicitario.Per questo metodo è necessario che il blog ha un alto volume di traffico giornaliero. Puoi vendere spazi pubblicitari in forma editoriale come guest post e articoli a pagamento.

Puoi vendere degli spazi pubblicitari ad un costo mensile o annuo. Prima di fare tutto devi aumentare la tua visibilità come brand sia online e offline.

Per avvisare i tuoi visitatori dell’offerta puoi inserire una call to action o un banner. Questo servizio è molto utile per gli utenti che come te hanno un sito web e vogliono aumentare la loro notorietà online. Sicuramente non basta questo articolo per conoscer tutte le tecniche per guadagnare con un blog. Ma è un buon inizio.

Come guadagnare da casa: il case study

Ho scelto un articolo interessante che ti può dare le basi per avviare un commercio online.Questo articolo è ispirato da un case history di un’azienda americana la SmartBlogger. Questo è il loro articolo How to Make Money Blogging: How This Blog Makes $100K per Month. La SmartBlogger parla della sua esperienza di vendita.Nell’articolo troverai 10 passaggi per monetizzare al meglio il tuo blog. Non ti indicherò programmi di affiliazione ma ti darò una metodologia che usata al meglio ti consentirà di guadagnare online 1000 € al mese. Ma non credere che si facile perché in Italia ancora snobbano la professione di blogger.Il metodo si fonda nella creazione di una mailing lista. Andando avanti nella lettura troverai il termine funnel e ti consiglio di leggere Funnel marketing, imbuto delle vendite per capire meglio. Il primo passaggio che trovi in questa guida è l’ottimizzazione SEO di un sito web. Se non sai come ottimizzare un sito web clicca su posizionamento sui motori di ricerca, una guida gratuita. Se hai dei dubbi usa il modulo informazioni alla fine dell’articolo.

Per la maggior parte delle persone la professione del blogger non è un lavoro, ma uno scherzo da baraccone.Infatti, pensano che non è equiparabile ad una carriera. Non ti permette di fare soldi. Non ti consentirà di cambiare il mondo. E’ soltanto un hobby per riempire gli spazi vuoti della tua vita. Viene e va.Nessuno ti vieta di aprire un blog ma non ti aspettare di guadagnare denaro con esso subito. Aprire un blog è solo una cosa da pazzi, ti diranno.

Se in Italia ti azzardi a dire che vuoi lasciare il tuo lavoro per aprire un blog fulmini e saette cadranno si di te. Ma che lavoro è ?Ti diranno i tuoi familiari, gli amici i colleghi i lavoro.Con dei sorrisi ti chiederanno: Qualcuno guadagna con questo blog ?Tutte le persone che conosci desiderano che insegui i tuoi sogni. Inoltre, ti augurano un grande successo. Ma vogliono anche che tu sei realistico.

Se si ha intenzione di migliorare la propria vita si deve ottenere una laurea avanzata, scrivere un libro che lasci il segno nelle persone, avviare la propria attività. Non agganciare le proprie speranze ad uno stupido blog.Ti sentirai dire sempre: nessuno può fare soldi con un blog.Ma non dare retta alla gente dimostra a te stesso che c’è la puoi fare.

Ti indico passo ogni passaggio per fare soldi con il tuo blog:

  1. Ottimizza il blog per i motori di ricerca.
  2. Scrivi contenuti che portano molto traffico al blog.
  3. Converti i visitatori in potenziali clienti attraverso. l’iscrizione della newsletters.
  4. Invia ai sottoscrittori della newsletter contenuti che aumentino la tua fiducia verso di loro.
  5. Vendi prodotti o servizi cercati dal tuo bacino di utenza.

Sono cinque passaggi. Dove risiede la vera difficoltà ?Il procedimento è semplice superficialmente. Ma ogni passo è estremamente complicato e richiede molte competenze.Il primo passaggio è quello che richiede maggiore impegno. Se sbagli questo passaggio si vanificheranno anche gli altri.Però, va sottolineato che l’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca è importante ma non necessaria e sufficiente. Ci sono online site web che generano molto traffico anche con scarsa ottimizzazione. Questo si spiega perché i loro contenuti rispondono alle domande fatte dagli utenti durante una ricerca presso il search engine.

Innanzi tutto, se vuoi vendere i tuoi prodotti o servizi, devi decidere quali sono.Ti puoi aiutare graficamente attraverso l’uso di una mappa mentale. Io l’ho creata attraverso FreeMind, un software open source.Ti presento uno schema di alcuni servizi che potrebbe vendere un blog.

come guadagnare con un blog
Fare soldi attraverso il blogging vendendo questi prodotti

Il metodo tradizionale è la vendita di pubblicità attraverso il tuo blog. Consenti alle aziende di promuovere i loro prodotti e servizi sul tuo blog in cambio del pagamento di un corrispettivo. Per fare questo hai bisogno di una pagina web che ha molto traffico in entrata.Un altro metodo, è costruire partnership con altre aziende, promuovendo i loro prodotti o servizi come “affiliato” e guadagnare una commissione quando il tuo lettore acquista un bene.Quale modello si deve scegliere ? Cosa si dovrebbe fare per ottenere dei risultati ?La decisone spetta a te anche a seconda del business che hai. Ma prima di questa decisione devi apprendere una lezione fondamentale: “Non sei solo un blogger”.

Di fatto, quando decidi di guadagnare con il blog non ti puoi più considerare solo un blogger.Da quel momento sei diventato un imprenditore. Ed il tuo blog è una piccola impresa.Forse hai sentito parlare di pianificatori finanziari che offrono seminari gratuiti per attirare clienti.Il blogging è molto simile a quei seminari gratuiti. I seminari gratuiti sono un modo per far conoscere al pubblico le tue competenze. Lo scopo è di attirare potenziali clienti ed ottenere la loro fiducia.

come guadagnare con un blog
Lo schema da seguire per ottenere un profitto.

In parole semplici, se il tuo obbiettivo è fare soldi, il tuo blog è un ingranaggio della lead generation. Questo meccanismo nutre i rapporti con il potenziale cliente fino a condurlo ad acquistare i prodotti o servizi del blog.Ci sono due aspetti da considerare:

  1. È necessario un grande investimento di tempo. Non si è mai visto nessuno imparare le competenze necessarie per costruire un blog in meno di 3 anni.
  2. C’è la grandi possibilità di fallire. Di solito, i primi due otre blog che si aprono con probabilità falliranno. Perché si fanno errori che ancora non si conoscono.

Come ti accorgerai ben presto, aprire un blog è come avviare un impresa.Si possono fare dei veri guadagni ? Certo, è per questo che molte persone sono attratte da questo tipo di attività imprenditoriale. Se si inizia ed il tuo business raggiunge dei risultati, si possono ricavare molte soddisfazioni. Ma se fai la mossa sbagliata si può perdere anche tutto.Per ogni imprenditore che ha successo ci sono decine di imprenditori che falliscono fino alla completa bancarotta.Il blogger è uno stile di vita ad alto rischio ma anche con grandi soddisfazioni. E’ un lavoro che richiede di molte competenze e molta intelligenza d’azione.Non ti voglio scoraggiare ad intraprendere questa strada. Ma è giusto che conosci a cosa vai incontro nel bene e nel male.Ricorda che quando fallisci impari nuove cose. Comprendi dove hai sbagliato e ti servirà nel futuro.

Lezione 1: non vendere pubblicità oppure usa Google Adsense

Tutto coloro che vogliono monetizzare un blog venderanno annunci da inserire nel loro blog. D’altronde lo fanno i giornali e le grandi riviste. Perché non farlo ?Ma è un grande errore. Prova a fare un test. Lascia stare la vendita della pubblicità sul tuo sito.Invece, inserisci tre spot pubblicitari nella barra laterale destra.Il blog si presenta come in figura:

come guadagnare con un blog
Posizione dei banner pubblicitari.

Lezione 2: inizia con il marketing affiliato (o servizi)

Il marketing affiliato è la strategia più intelligente. E’ un tipo di business in cui si pubblicizzano prodotti o servizi di terzi in cambio di una commissione.Di solito, su prodotti software gli affiliati guadagnano una commissione del 50 %. A volte anche di più. Questa può essere una forma di guadagno molto redditizia.Per esempio, Patt Flynn guadagna oltre 100,00 $ al mese grazie alle commissioni tra affiliati.

Di sicuro, non farai tutto quel denaro quando il tuo blog è agli inizi. Ma il marketing affiliato è ancora un buon modo per iniziare per alcuni buoni motivi:

  • E’ uno dei modi più veloce per guadagnare. Invece, di investire molti mesi nella creazione di un tuo prodotto è necessario pubblicare un link sul tuo blog di terze parti. Naturalmente si deve supporre che ci sia un forte coinvolgimento del tuo pubblico verso quel prodotto.
  • Il reddito proveniente dal marketing di affiliazione è quasi completamente passivo. Non ti devi preoccupare di creare sempre nuovi prodotti. Non dei possedere un supporto clienti o di sviluppare nuove tecniche di vendita per vendere i tuoi prodotti o servizi. Invece, investi molto del tuo tempo per aumentare il traffico web verso il tuo sito web, conseguendo maggiori ricavi.
  • Crea i tuoi prodotti. Se un prodotto affiliato vende 10 volte di più di tutti gli altri prodotti potresti creare la tua versione di quel prodotto.

Infatti, hai la certezza che il tuo pubblico apprezza quel tipo di prodotto.I vantaggi sono così grandi che nessuno blogger dovrebbe decidere di usare una strada diversa. Ma con un’eccezione: i fornitori di servizi.Di fatto, se sei un libero professionista fin dall’inizio avrai interesse a offrire i tuoi servizi attraverso il tuo blog. Il profitto che riceverai dai tuoi servizi supererà ogni modello di guadagno, almeno all’inizio.

Lezione 3: costruisci un Funnel in senso inverso

Anche se stai facendo degli ottimi guadagni con il marketing di affiliazione o servizi di vendita ad un certo punto desidererai sviluppare il tuo prodotto.Dovrai usare un Funnel in senso inverso. Di fatto, il prezzo più redditizio e’ di solito al termine dell’imbuto. Facciamo un esempio per comprendere meglio l’immagine del Funnel Reverse.

come guadagnare con un blog
Crea un imbuto di vendita ala rovescia, partendo dai prezzi più alti

Una società ti invita al loro freebie (baratto). Proseguendo la serata di offrono qualcosa di economico ma troppo irresistibile per non comprarlo. Proseguendo la serata ed in modo graduale ti convincono di acquistare oggetti sempre più costosi.E’ una tattica di marketing molto efficace. Questo è un motivo valide per costruire un Funnel di vendita per il tuo blog. Ricorda sempre di costruire il Funnel in senso inverso. Per esempio, molti blogger lanciano un ebook economico come loro primo prodotto e poi si lamentano che fanno pochi soldi: il profitto reale è alla conclusione dell’imbuto non all’inizio.Gli ebook sono dei buoni prodotti ma se hai degli ebook costosi e non li proponi attraverso il Funnel Revers non è una mossa astuta.Se crei e vendi prodotti costosi la prima cosa da ottenere è la fiducia del potenziale cliente. E non lo puoi fare con prodotti costosi. Offri prima i prodotti gratuiti, ed i prodotti a basso costo per arrivare a vendere i prodotti molto costosi.

Lezione 4: non c’è niente di meglio di un mercato ristretto

Molto spesso siamo spaventati a presentare prodotti ad un costo molto alto, per esempio 10000 €. E ci si trincera dietro a questa frase: i mie clienti non hanno molti soldi.Quella risposta è valida solo al 98 %. Infatti, a meno che non si venda a persone facoltose la maggioranza dei clienti del blog non potrà acquistare quei prodotti. Molto spesso si possono fare più soldi solo il 2 % dei clienti di quanto se ne potrebbe fare con il restante 98 %.

Prendiamo come esempio un programma di coaching di Smart Blogger per blogger del costo di 10,000 €. I blogger sono noti per non essere molto ricchi ma puntualmente Smart Blogger rispetta tutti i dieci punti della lista. Hanno informato 40000 blogger del loro prodotto. Il 2% di 40000 sottoscrittori di newsletter è di 800 persone. Solo 10 persone hanno acquistato il corso a quel prezzo creando una situazione si estrema scarsità.

Si può ottenere lo stesso risultato anche con liste più piccole. Se possiedi una mailing list di 100 persone con molta probabilità solo due persone acquisteranno il prodotto. E queste due persone ti pagheranno più soldi rispetto alle altre 98.Ti voglio spiegare ancora meglio. Questo non significa che si deve fare un prodotto da 10,000 €. Si possono realizzare ancora più soldi con un prodotto da 2000 € rispetto ad uno di 10,000 €. Il punto è che la maggior parte delle persone hanno paura ha spendere più di 200,00 € per un determinato prodotto o servizio. Infatti, credono che non tutti si possono permettere quel prodotto. Ma questo non è vero.Qualsiasi tipo di mercato ha clienti che sono disposti ha pagare una certa cifra se il loro problema viene risolto. Ma si deve essere consapevoli che un prezzo maggiore richiesto per un prodotto deve rispecchiare maggiori promesse.

Lezione cinque: il prezzo dipende dalla promessa

Perriuscire a venderli è necessario fare una promessa realistica ai tuoi potenziali clienti. Naturalmente il prezzo dipende anche dal tipo di impegno che ha la promessa.Se si desidera fare prezzi elevati si può fare. Ma si devono fare grandi promesse. Allo stesso modo, se si desidera caricare prezzi bassi, è assolutamente possibile ma la promessa sarà meno impegnativa. In entrambi, i casi la promessa deve essere almeno 10 volte il prezzo di vendita.

Facciamo un altro esempio pratico. Abbiamo creato un corso di blog per tutte le persone presenti nella mailing list al prezzo di 497 €. In cambio, promettiamo a tutti coloro che useranno il corso di presentarti ad una grande rivista o un importante blog. Come potrebbe essere, The Huffington Post oppure Forbes. E’ giusto dire che la promessa ha un valore di almeno 5000 € per la persona interessata. In questo modo il prodotto si vende con molta facilità e meglio.Sembra tutto semplice ma devi stare attento a questi due particolari:

  1. Fare prezzi elevati e fare piccole promesse: il prodotto non si vende bene e si spende molti soldi e molto impegno.
  2. Fare prezzi bassi e fare grandi promesse: si avranno molti clienti ma senza nessun profitto.

Gli errori precedenti sono molto comuni. Ti indico una lista di consigli per evitare i precedenti errori:

  • Si devono fare delle promesse realistiche in modo da poterle mantenere. L’etica è molto importante nel commercio
  • Se le persone sentendo la tua promessa percepiscono di essere prese in giro non compreranno mai.
  • Il nucleo centrale del marketing è far percepire la fiducia verso i potenziali clienti. Quanta più fiducia riuscirai a far percepire alle persone e tanto si riuscirà a guadagnare.
  • Per valore di un oggetto si intende quanto il potenziale cliente valuta il tuo prodotto. Non il tuo valore personale.

C’è una domanda da porsi prima di sviluppare un nuovo prodotto: Che tipo di prodotto posso offrire alle persone che vale 10 volte il profitto ?Non è facile rispondere. Provaci e costruirai la giusta strada per il successo.

Lezione 6: Crea dei Webinar

Sviluppa dei Webinar per la tua mailing list. Questo è il modo migliore per dimostrare le tue competenze in real time. Il webinar ti consentirà di vendere ancora meglio i tuoi prodotti.

Lezione 7: automatizza i Funnel

Automatizzare i Funnel significa creare una macchina ben oliata che genera soldi. Ci sono vari tipi di Funnel da prendere in considerazione in base anche al tipo di business che possiedi.Per usare questo tipo di marketing devi aver acquisito molta esperienza. Non ti consiglio di usarlo subito. Parti dall’inizio con l’idea che dovrai imparare molte nozioni. La maggior parte delle nozioni le imparerai sbagliando.

Ma ti voglio aiutare fin da subito. Grazie alle nuove tecnologie si hanno vendite che si verificano ogni minuto di ogni giorno. Inoltre, possiamo automatizzare gli sconti in base all’orario, chi ne ha diritto e quando scadono. E lo stesso si può dire per le promozioni. Tutto ciò ti permette di monitorare ogni mossa del tuo pubblico. Infatti, il computer sta seguendo le regole che hai stabilito 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. Questo è il futuro del marketing.

Lezione 8: la lista email è la cosa più importante di ogni altra cosa

La mailing list è il fulcro di tutto il tuo marketing. Se non riesci a crearla non andrai molto lontano. Per svilupparla ci vuole tempo e pazienza. Nessuno ti darà la propria email se non dai niente in cambio. Devi iniziare fin da subito a creare un calendario editoriale che risolve i problemi del tuo bacino di utenze. E le promesse devono essere realistiche con quello che offri.

Passiamo ad un esempio pratico per capire meglio.Hai prodotto degli ebook gratuiti per ottimizzare un sito web. 1000 persone hanno scaricato quegli ebook. Nessuna lamentela. Fantastico. Adesso sei a cavallo. Quelle 1000 persone si fidano di te. Adesso che si fidano potresti monetizzare il blog in un modo molto semplice.Puoi creare un area riservata in abbonamento ad un 1 € al mese. Se usi WordPress ti sarà semplice crearla. Ti ricordo che hai 1000 persone nella tua mailing list che adesso si fidano di tuoi consigli. Virtualmente hai 1000 € al mese. Non ti dico che tutti faranno l’abbonamento ma una grande parte si.

Lezione 9: inizia a vendere dal primo giorno

Dopo quante persone presenti nella mailing list si deve iniziare a vendere ? 100, 1000 o di più ?Si deve iniziare la vendita da primo giorno e adesso ti spiego il perché.Quando la mattina vedrai che hai guadagnato del denaro la tua motivazione salirà alle stelle. Poco importa la cifra guadagnata. Inoltre, potrai investire quei soldi per produrre dei contenuti ancora migliori e guadagnare ancora di più.

Adesso ti do un avvertimento: non trasformare i tuo blog in un gigantesco supermercato. A nessuno piace essere infastidito con prodotti da acquistare. Ma devi necessariamente offrire dei prodotti che il pubblico cerca per risolvere un loro problema. Non obbligarli a comprare il tuo prodotto. Ma usa la newsletter con un contenuto che a loro interessa dove ricordi che è possibile acquistare il prodotto o servizio.

Lezione 10: condividi la tua esperienza

Secondo te, perché mi sono messo a scrivere un articolo così lungo su ciò che ho imparato negli anni ?E’ mia responsabilità e del mio business far conoscere le mie competenze. Se le persone hanno trovato un beneficio in ciò che proponi e negli ebook ne parleranno. Tramite le condivisioni su social o con il vecchi passaparola che non va mai fuori moda.Non si scrive un articolo o un tutorial per non avere niente in cambio.Infatti, l’unico modo possibile per avanzare in una nicchia di mercato è di condividere con la collettività ciò che si è imparato negli anni.D’altronde il miglior piano d’azione per monetizzare un blog è aiutare prodotti che aiutano gli altri a risolvere i loro piccoli problemi di un determinato settore.La parte migliore che in cambio otteniamo dei soldi per quelle informazioni che ci sono costate anni di esperienza.

photo of andrea barbieri

BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web

Piazza Giuseppe Mazzini, 46

Poggibonsi, Siena, 53036 Italia

+393296664935
traduzione, traduttore, programmatore, blogger, realizzazione siti web, Web Marketing, lezioni private di lingua,

Posizionamento sui motori di ricerca guadagnare sito web" guadagnare sito web

Rated 5/5 based on 650 customer reviews

Descrizione del prodotto: Sviluppare un sito web con blog con un Corporate Blog è diventato sempre più difficile. Questo perché tante riviste e quotidiani online con una grande popolarità e una grande autorità agli occhi dei motori di ricerca. Ma lavorando con criterio si può uscire dal buco nero dei blog. Recensione dei clienti:

Come guadagnare con un blog 1000 € al mese gratis – di ,April 9, 2017

5/ 5stars